Che cos’è l’argento colloidale e a cosa serve

L’argento colloidale è una sostanza che viene utilizzata nella medicina naturale. In questo articolo scopriremo che cos’è, come agisce sul nostro organismo e quali disturbi cura.

Che cos’è?

E’ una nuova sostanza che cura molte cose: infatti veniva usato già dall’antichità per disinfettare le ferite e come sostituto all’antibiotico che ancora non esisteva. Oggi è ritornato alla ribalta e viene utilizzato per curare molti disturbi come l’herpes, le piccole ustioni e perfino per combattere la tonsillite.

Argento colloidale: per disinfettare le ferite e piccole ustioni

Alcuni studi hanno dimostrato che l’argento colloidale è potente per combattere i più comuni agenti responsabili delle infezioni della pelle, dallo stafilococco aureo allo pseudomonas ed è efficace anche sui ceppi antibioticoresistenti. Potete usarlo anche per le scottature.

Come usarlo? Inumidite una garza di argento colloidale puro e passatelo sulla ferita. Sulle scottature e sui tagli infetti provate  a mettere un impacco di garza imbevuta fissato con un cerotto: cambiatelo 2 volte a giorno.

Argento colloidale contro l’herpes e i funghi

E’ un rimedio che contrasta anche l’herpes in tre giorni: è efficace inoltre per i foruncoli, verruche, dermatiti e infezioni da funghi come le micosi delle unghie.

Come si usa? Mettete 5 gocce di argento colloidale puro sulla garza e applicatelo sulle lesioni. Potete anche lasciare l’impacco come indicato per le scottature. Continuate i trattamenti per qualche giorno dopo la guarigione.

Rimedio contro la tonsillite

Le gocce sono efficaci anche contro le infezioni batteriche come la tonsillite, l’influenza e i disturbi intestinali. E’ sempre però meglio consultare un medico: infatti ci sono pochi studi sull’effetto che l’argento colloidale ha su questi disturbi. Alcune ricerche affermano che le gocce vengono poi espulse con le urine e le feci ma non sono sicure al 100%. E’ consigliabile perciò, come detto prima, consultare un medico e non fare più di 2 trattamenti all’anno.

Laureata in scienze geologiche, attualmente insegnante di geologia e scienze presso l’Istituto Superiore Virgilio, mi occupo dello sviluppo di contenuti riguardanti il campo della salute e della cura del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contenuti interessanti

Terapie d’urto per viso e capelli

A volte la pelle, in particolare quella del viso e i capelli…

Vitamina C: un exploit di benessere per la pelle

La vitamina C è il principio attivo più benefico che ci sia.…

Pelle del viso: le varie texture da usare

Ci sono varie texture per curare la pelle del viso che, con…