Aloe Vera, i benefici di una risorsa naturale
aloe-vera-naturale

Aloe Vera, i benefici di questa grande risorsa naturale sono molti e noti sin dall’antichità.

Più passa il tempo e più ci rendiamo conto che la medicina ufficiale è utile, ma bisogna cercare di evitarla per quanto possibile. Nel senso che i rimedi preventivi sono sempre migliori dei farmaci a posteriori, quando la malattia già c’è.

In questo senso è utile un bilanciamento ponderato fra quello che offrono la medicina e la farmacologia nel senso più classico e tecnico dei termini, e alcuni approcci preventivi, nonché naturali. Insomma, cure alternative che però portino effettivamente a risultati, altrimenti rischiamo di fare un buco nell’acqua.

D’altro canto affidarci anima e corpo a procedure, metodologie e cure del tutto antiscientifiche e campate in aria, serve a poco o a nulla, se non a rimpinguare le tasche di chi ci specula sopra. Questo non vuol dire che non ci siano speculazioni anche nel campo della medicina ufficiale; anzi. Ma il fatto che certe cure siano effettive, sperimentate, validate è tutta un’altra cosa.

Ragion per cui, dicevamo, ci vuole un approccio bilanciato, fondato per quanto possibile su cure naturali; quando queste non sono sufficienti o non hanno sortito effetti di rilievo, è bene affidarsi ai farmaci classici. L’approccio alla salute con le erbe e le piante, è antico come l’uomo. Quando non esistevano certi processi di sintesi, c’erano poche possibilità: o si utilizzavano le piante o, al massimo, qualche minerale.

Non è un mistero che nell’antichità, sia in occidente sia soprattutto in oriente, riti magici e propiziatori a parte, gli approcci curativi con piante ed erbe erano estremamente diffusi, tanto che facevano parte della cultura di certe antiche popolazioni, e spesso si mischiavano con la religione o comunque con un approccio mistico e tendente al metafisico.

Depurando la naturalità delle cure da religioni e ritualità varie, si ottenevano, e si ottengono, comunque in generale buoni risultati. C’è un’ottima pianta, ad esempio, che vale la pena di prendere in considerazione. E’ l’aloe vera, vale a dire una pianta antinfiammatoria conosciuta da gran tempo, che si rivela spesso utile per le difese immunitarie e anche per proteggere i tessuti contro malattie reumatologiche di origine autoimmune.

Aloe Vera, i benefici di una risorsa naturale

Aloe Vera i benefici di una risorsa naturale

L’aloe vera, altrimenti detta scientificamente Aloe Barbadensis Mille, fa parte della famiglia delle Aloeacee. Oltre alle sue proprietà antinfiammatorie, viene utilizzata anche per scopi depurativi e nutrienti. Sembra portare benefici anche a persone affette da leucemia e HIV. L’assunzione di succo d’aloe aiuta la disintossicazione da tossine esogene, come quelle introdotte per via respiratoria o orale, e quelle endogene, come i prodotti di scarto del metabolismo. In questa maniera si aiuta l’azione depurativa del fegato.

Per quel che attiene all’uso esterno in gel, le proprietà sono eminentemente, oltre che antinfiammatorie, lenitive e stimolanti della rigenerazione cellulare, idratanti, cicatrizzanti e rinfrescanti. L’utilizzazione principe del gel è per pelle secca e danneggiata, eritema solare, irritazioni cutanee, ustioni, prurito, piaghe, dermatiti, abrasioni.

[amazon_link asins=’B018GI0Z02,B0013G1ROS,B00KFKROZE’ template=’ProductCarousel’ store=’blog-estetica.it-21′ marketplace=’IT’ link_id=’130a1a37-efce-11e7-b057-6b265c39142d’]

Per quanto riguarda le modalità di assunzione del succo di Aloe Vera, fermo restando le varie indicazioni e posologie dei foglietti illustrativi, normalmente vanno assunti due cucchiai di succo appena svegli e due cucchiai prima di coricarsi la sera, possibilmente lontano dai pasti. L’assunzione può avvenire anche mischiando il succo puro con succo di frutta.

Il trattamento non è consigliato quando si è in presenza di donne in stato di gravidanza e in caso di gravi problemi epatici o intestinali. In questi casi è sempre consigliabile, comunque, rivolgersi a un medico.

Se il preparato è fatto in casa utilizzando la foglia intera ingerendo la relativa bevanda, lo stesso va assunto con molta cautela e sicuramente per brevi periodi, a causa dell’elevato contenuto di aloina che è presente nella scorza e che potrebbe dare dei problemi.

Basterebbe quanto fin qui argomentato, sebbene non ancora esaustivo, a dire che siamo davanti a un vero e proprio miracolo della natura: Aloe Vera, i benefici di questa pianta straordinaria sono molti e tutti facilmente riscontrabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contenuti interessanti

Maschere di bellezza a base di mela

Ho appena scritto un articolo dedicato alle proprietà della mela e adesso,…

Soluzioni speedy per uno sguardo fresco

In questo periodo ci vuole proprio una bella sferzata di energia: in…

Tonico naturale per la pelle grassa: olio essenziale di timo!

Ogni pelle ha bisogno dei suoi prodotti, meglio ancora se sono naturali.…

Il basilico per la propria bellezza

Ho comprato ieri l’altro una stupenda piantina di basilico (potete vedere le…