Come sfumare l’ombretto nero

come-sfumare-ombretto-nero

Il trucco in nero affascina sempre le donne: sta bene praticamente a tutte, se trattato con delicatezza, è un maquillage elegante per ogni occasione (dalla più mondana alla più tranquilla), e conferisce allo sguardo serietà, fascino e un tocco di mistero. 

Allo stesso modo, però, se il trucco in nero non è dosato con attenzione può creare un pasticcio sul volto, un effetto ‘occhio di panda’ che non è gradevole da vedere. Per scegliere un buon effetto non serve essere truccatrici professioniste ma solo seguire qualche semplice consiglio che può aiutarvi a non sbagliare quando si sfuma l’ombretto nero, parte fondamentale del trucco ‘dark’. 

Potete usare l’ombretto nero come se fosse un eye-linerMaybelline New York Master Precise Eyeliner Penna, Black . 

In questo caso, il pennello che dovete usare è piatto ed angolato. Prendete un ombretto nero della migliore qualità, intingete il pennello nell’ombretto e poi, con il pennello, fate scorrere più volte sul dorso della mano finché notate che il tratto è sottile e netto come quello dell’eye-liner. 

A questo punto disegnate sull’occhio una riga (non troppo spessa): state utilizzando il pennello come un eye-liner. Questa tecnica richiede un po’ di pratica e bisognerebbe evitare di usare una linea troppo grossolana che crei un effetto di stacco dal colore della carnagione troppo forte. 

Se invece volete realizzare uno dei trucchi più classici, lo smoke eye, allora dovete picchiettare l’ombretto nero su tutta la palpebra superiore. 

Cercate di insistere sull’attaccatura delle ciglia, per evitare che si possano intravedere degli spazi bianchi che darebbero un brutto effetto al trucco. 

Una volta che avete steso la base, prendete un pennello piatto, applicate l’ombretto anche lungo le ciglia inferiori, fino all’angolo interno. 

A questo punto rendete più morbidi i contorni dello sfumato usando il pennello per sfumare l’ombretto verso le sopracciglia e lungo le ciglia inferiori. 

L’ombretto nero è anche perfetto da usare quando l’ombretto che avete applicato non vi convince perché sembra troppo chiaro. In questo caso, applicate un velo di ombretto nero sulla palpebra e solo successivamente applicate quello chiaro, così avrete reso più intenso il colore e di conseguenza anche lo sguardo. 

Infine, ecco qualche soluzione per un trucco completo ed intenso. 

Create una base di trucco completa, in modo da coprire bene eventuali occhiaie: correttore, primer, e cipria. Adesso tratteggiate con una matita nera morbida tutta la palpebra mobile. Con un pennello piatto sfumate la matita andando sempre dall’interno all’esterno, dal basso all’alto. Tratteggiate molto delicatamente la parte inferiore delle sopracciglia con la matita, e sfumate con un pennello piatto. 

A questo punto, dopo aver messo poca cipria bianca sulla palpebra inferiore (così che l’ombretto non vada a sporcare la guancia) applicate con il pennello in spugna l’ombretto sull’attaccatura superiore ed inferiore delle ciglia. Non esagerate col colore. 

Sfumate il tutto avendo cura di mantenere l’ombretto più chiaro sulla palpebra mobile, e applicate il punto luce sotto l’arcata delle sopracciglia. 

Per ultimo, applicate il mascara e togliete i residui di cipria. 

Per evitare il temibile ‘effetto panda’ (vale a dire il grosso stacco di colore dall’ombretto alla pelle) scegliete un ombretto di qualità e che avete già provato sulla mano. Vanno bene sia gli ombretti liquidi che polverosi, meglio scegliere quello col quale si ha più manualità. 

Redazione di Blog Estetica, tutte le informazioni e i consigli per il nostro corpo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *