Sudorazione eccessiva che cosa fare

sudorazione eccessiva come risolvere

Sudorazione eccessiva, perché e che cosa fare in questi casi.

Certo, nella vita esistono cose più gravi, eppure la questione della sudorazione eccessiva è un problema molto più sentito di quanto si creda. E il fatto è che l’eccessiva sudorazione colpisce indistintamente sia lui che lei, con conseguente disagio per molti.

Anche se non per tutti, ovviamente. Esistono persone che non risentono per niente della problematica e la attribuiscono semplicemente a qualcosa di naturale. Il problema è che non tutti la pensano come loro, specialmente se si vive in ambiti dove le relazioni sociali contano molto, magari sui posti di lavoro o nei consessi con gli amici.

La questione da una parte ha una valenza soggettiva, dipende cioè da quanto la singola persona risente della problematica o ritiene sia importante; dall’altro è un fatto oggettivo che, specialmente quando inusualmente macroscopico o evidente, è bene affrontare.

Il fenomeno dell’eccessiva sudorazione naturalmente fa sentire di più i suoi effetti sociali d’estate, quando la temperatura è maggiore e la sudorazione è molto più abbondante. Così come la sudorazione troppo abbondante si verifica in maniera più evidente in caso di attività sportiva, anche a prescindere dalla temperatura nella quale ci si trova a operare.

Ma la problematica assume toni ancor più macroscopici nei rapporti sentimentali. La persona che soffre di questo tipo di problema, spesso si rapporta con maggiore difficoltà al proprio partner, il quale, a sua volta, magari per delicatezza, tende non mettere il dito sulla piaga evitando di evidenziare la presenza della sudorazione e magari del cattivo odore associato. Sono situazioni che in qualche modo comportano anche dei risvolti sociali non indifferenti; pare quindi giusto e corretto andare a vedere cosa si può fare in questi casi, quali sono le tattiche e i rimedi da adottare.

Sudorazione eccessiva che cosa fare

Sudorazione eccessiva che cosa fare

Cominciamo col dire che la sudorazione è un fenomeno fisiologico del tutto naturale, come tutti sappiamo. Il problema è che c’è chi suda quasi per niente e chi suda moltissimo. La sudorazione aiuta a regolare la temperatura del corpo, ma, quando risulta essere troppo abbondante, cagiona normalmente disagio. Il fenomeno, tecnicamente, si chiama iperidrosi.

Questo fenomeno tende a colpire, come noto, alcune parti del corpo più soggette, come le ascelle, il viso, le mani, i piedi. Sovente tutte queste parti del corpo sono colpite contemporaneamente. La sudorazione è secreta dalle ghiandole sudoripare, piccole ghiandole tubiformi che stanno sotto la pelle.

Nella maggior parte dei casi l’iperidrosi nelle ascelle, su mani, piedi e viso è dovuta a cause emozionali, e in questo caso si chiama iperidrosi focale. Negli altri casi si chiama iperidrosi secondaria e può essere dovuta ad alcune malattie del sistema nervoso centrale o periferico, da malattie endocrine, da obesità, menopausa e altre cause.

Ovviamente, la causa ve la dirà un buon medico una volta che avete fatto tutti gli accertamenti del caso. Nel frattempo, esiste una serie di rimedi, alcuni conosciuti, altri meno, che possiamo adottare con una certa tranquillità. La prima regola è di evitare di indossare indumenti troppo aderenti o sintetici. Meglio indossare due o tre indumenti leggeri e che lascino traspirare aria, piuttosto che uno pesante e aderente.

La seconda cosa da fare è eventualmente utilizzare lozioni antitraspiranti e nel frattempo curare bene la propria igiene personale tramite detergenti neutri. Attenzione poi all’alimentazione: preferire verdura e frutta, specialmente nei mesi più caldi e cercare di evitare cibi che rendono difficile la digestione.

[amazon_link asins=’B00GO73708,B00MUSP0O6′ template=’ProductCarousel’ store=’blog-estetica.it-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6829acd3-f09e-11e7-91c8-2bf7df35326f’]

Per quanto riguarda i rimedi naturali, troviamo poi l’olio essenziale di salvia, che ha proprietà assorbenti e antibatteriche. Si può utilizzare anche l’argilla verde, astringente, che va aggiunta all’acqua di un bagno caldo. Vanno bene anche decotti a base di estratto secco di quercia e olio essenziale di tea tree.

About Redazione 255 Articles
Redazione di Blog Estetica, tutte le informazioni e i consigli per il nostro corpo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*