Cheratosi seborroica, semplice inestetismo o qualcosa di più?

La pelle

Cheratosi seborroica, si tratta di un semplice inestetismo o è qualcosa di più?

Certo, la cosa importante è stare bene in salute. Per questo dobbiamo fare dei controlli periodici che ci consentano di stare tranquilli e di vivere la nostra vita in modo più consapevole. E dobbiamo sapere soprattutto che uno stile di vita salutistico ci consente di andare il meno possibile dal medico, quindi di spendere di meno, e di affrontare al meglio una giornata di lavoro.

Se ci trascuriamo, se ci lasciamo andare solo a quelli che sono considerati vizi, vale a dire sostanzialmente il fumo, il bere e il mangiare male, allora poi non possiamo lamentarci più di tanto se a una certa età, e forse anche prima, ne risentiremo in maniera importante. Quindi in primo luogo consideriamo correttamente la cura della nostra salute, facciamo i controlli e pratichiamo lo sport, per quanto possibile.

Diciamo che in generale, anche se non pratichiamo uno sport specifico, è sempre utilissimo fare movimento, magari solo qualche chilometro al giorno di passeggiate a una discreta andatura. Così com’è altrettanto importante l’alimentazione: la nostra beneamata dieta mediterranea, è una delle migliori cure che c’è. E’ una cura preventiva, importante, costa poco e ci fa stare meglio; perché, ormai è assodato, un’alimentazione corretta è indispensabile; è la base sulla quale si fonda il nostro vivere bene.

Che è un vivere bene non solo fisico, ma anche mentale. Sovente se stiamo bene mentalmente, stiamo bene anche fisicamente. Poi c’è la cura estetica del nostro corpo, che pure non va sottovalutata. Quante volte, guardandoci allo specchio, sia donne sia uomini, abbiamo trovato che la nostra pelle non è come la vorremmo. Quella che da giovani e giovanissimi era una pelle perfetta o quasi, va progressivamente deteriorandosi, anche con la comparsa di macchie e punti di vari colori.

Cheratosi seborroica semplice inestetismo?

Cheratosi seborroica semplice inestetismo

Spesso la cosa finisce là; altre volte, specialmente quando notiamo che queste macchie tendono a crescere rapidamente, è necessario un controllo medico. Il primo passo dobbiamo farlo col nostro medico di base, che eventualmente può indirizzarci verso un controllo più approfondito presso un buon dermatologo. Fra le macchie o inestetismi più conosciuti che la cheratosi seborroica. Si tratta di macchie solitamente scure, in rilievo, antiestetiche, che in superficie tendono a squamarsi. Brutte a vedersi a occhio nudo, e ancora più brutte a vedersi sotto la lente o il microscopio, in realtà queste macchie non devono destare soverchie preoccupazioni, sempre che siano diagnosticate correttamente e tempestivamente, è ovvio.

In sostanza succede che il processo di rigenerazione della pelle, corretto e fluido nei primi ani di vita, tende a incepparsi col passare del tempo. Vengono generate nuove cellule, ma non esiste un rapido ricambio di quelle vecchie, che restano attaccate e formano un certo accumulo di colore marrone scuro. Contemporaneamente comincia un processo di sfaldamento della pelle e un ispessimento della macchia stessa.

Ribadiamo che se si tratta di cheratosi seborroica, non ci sono grossi problemi, perché dopo i 50 anni sono molto comuni e più si va avanti con l’età, più tendono a fare la loro comparsa. Queste macchie compaiono su uomini e donne con maggiore frequenza in alcune parti del corpo, come sul viso, sul dorso, sul collo, sulla parte superiore del tronco, oltre che sui piedi e sulle mani.

È possibile intervenire per la rimozione in diversi modi, e in tutta sicurezza. Ad esempio tramite una pomata che ha il compito fondamentale di sensibilizzare la pelle alla luce, consentendo il processo di distruzione delle macchie stesse. Altra metodica è quella dell’intervento con azoto liquido, operato il quale la parte interessata letteralmente si stacca dal resto della pelle.

Qualora le macchie siano più profonde, è consigliabile l’intervento con la tecnologia a laser. In tutti i casi, a livello preventivo, prima di esporsi a periodi più o meno prolungati di sole, è bene proteggersi con creme solari adeguate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *