Creme per le cicatrici come funzionano

creme-cicatrici-come-funzionano

Cosa sono le cicatrici

Prima di scoprire le migliori creme per cicatrici, parleremo di cosa sono, del perché si formano e di come è meglio trattarle a seconda dei casi.

Le cicatrici non sono altro che il risultato di un processo di guarigione della pelle che ha subito una lesione, può avere varie forme, diversi colori, consistenza e spessore, il tutto dipende da diversi fattori.

La guarigione di una cicatrice ha tempi anche lunghi, si arriva a un anno e in alcuni casi lo si supera, questo perché c’è bisogno del tempo necessario perché i tessuti nuovi si stabilizzino.

Durante il periodo di guarigione è bene trattare le cicatrici con dei prodotti e creme apposite, in modo da avere il massimo risultato dal punto visivo ed estetico.

La cicatrice si forma a causa di una ferita ed è composta da tessuto fibroso, può presentarsi dopo un intervento chirurgico oppure per l’acne, in alcuni casi possono essere ipertrofiche, ovvero, avere un eccesso di tessuto, oppure cheloidi, prodotte da tessuto cicatriziale della pelle stessa.

Le creme migliori per le cicatrici

In commercio si trovano molte creme cicatrizzanti che possono alleviare e schiarire le cicatrici causate da acne e interventi chirurgici, in alternativa si possono acquistare dei cerotti in silicone più economici, che vanno sia per le cicatrici ipertrofiche che cheloidi.

Questi cerotti vanno applicati sulla zona da trattare per almeno 10 ore al giorno per due mesi, l’applicazione costante dovrebbe portare, nel tempo, alla risoluzione del problema.

Vengono vendute anche delle creme sbiancanti che contengono un alto fattore di protezione per chi sta esposto al sole, è risaputo che i raggi UV producono danni alla pelle e possono anche peggiorare l’aspetto delle cicatrici.

Se le cicatrici sono provocate dall’acne, è possibile migliorare l’aspetto della pelle e ridurne la quantità presente, i trattamenti più efficaci sono il laser, la luce pulsata, la radiofrequenza, ma se non si vogliono utilizzare queste tecnica, è possibile usare una crema anti cicatrice specifica, da acquistare in farmacia.

Per le cicatrici più superficiali, si consiglia di utilizzare crema a base di Aloe Vera, le proprietà curatrici di questa pianta favoriscono la cicatrizzazione e riparano la pelle, aiutando la generazione di tessuto nuovo.

Nel caso le cicatrici siano provocate da un intervento chirurgico, sarà il medico a indicare il trattamento migliore, tra quelle più efficaci troviamo Mederma crema, clinicamente testata, se applicata con costanza, rende la pelle più elastica e assottiglia la cicatrice, troviamo un’offerta molto interessante a questo link: MEDERMA SKIN CARE GEL FOR SCARS ,ACNE,STRETCH MARKS 10GM by Mederma

Tra i suoi ingredienti, molti sono naturali, al suo interno troviamo il cepalin, un estratto di cipolla, che aiuta a ridurre gonfiore e infiammazione, l’allantoina, che riduce prurito e favorisce la rigenerazione del tessuto.

Questo tipo di crema è adatta sia su cicatrici fresche che su quelle più vecchie, nel primo caso va applicata per almeno otto settimane, mentre nel caso di quelle vecchie, bisogna trattare la zona per un periodo  di tempo che va dai tre ai sei mesi, cercando di essere sempre costanti e di applicarla ogni giorno.

Redazione di Blog Estetica, tutte le informazioni e i consigli per il nostro corpo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *